Guida alla lettura

I grafici rappresentano il numero di chiamate di emergenza, che sono contemporaneamente presenti sulle linee “118”, delle tre Centrali Operative della Regione Emilia-Romagna. Più precisamente, il dato riporta il numero di linee contemporaneamente occupate da chiamate, rilevate tramite un campionamento effettuato ad intervalli di 1 minuto. Il grafico "Emilia Est" riporta la somma dei dati delle chiamate provenienti dalle province di Modena, Bologna e Ferrara. Il grafico "Emilia Ovest" riporta la somma dei dati delle chiamate provenienti dalle province di Piacenza, Parma e Reggio Emilia.

Tale valore può essere inteso come un indicatore del “traffico” della Centrale Operativa (a queste chiamate infatti si aggiungono le chiamate di servizio e di gestione delle emergenze, che non vengono qui conteggiate) e pertanto può essere utilizzato per evidenziare stati di allerta.

Facendo riferimento alla media delle chiamate contemporanee dello scorso anno, sono stati fissati dei livelli di soglia che segnalano un incrementato afflusso di chiamate per un’area. Il superamento di questi livelli di soglia indica la possibile presenza di un evento di particolare rilevanza.
Sono stati pertanto definiti due diversi livelli di attenzione:

  • La rilevazione istantanea di un numero di chiamate superiore ad una soglia eccezionalmente alta (S1), prossima alla saturazione delle linee a disposizione della centrale (WARNING)
  • La durata della condizione di un numero di chiamate superiore ad una soglia mediamente alta (S2), per un periodo di tempo prolungato (per almeno 3 rilevazioni successive) (ALARM)

In caso di superamento dei valori di soglia S1 o S2 (che sono differenziati per ogni territorio), il sistema prevede l’invio di messaggi automatici (email ed sms) al Coordinatore responsabile di Area. In caso di superamento della soglia per una durata superiore alle 3 rilevazioni successive è opportuna la comunicazione certa dell’evento ad un referente: a tal fine è previsto un sistema, di prossima implementazione, per allertare il Coordinatore presente o reperibile.

Sono disponibili le seguenti funzioni:

  • Vista per livelli oltre soglia: al clic sull'icona viene mostrato il grafico con una scala verticale di 25 unità, in modo da potere visualizzare in modo completo gli eventuali picchi.
  • Zoom: cliccando su un punto specifico di uno dei grafici, questo viene ingrandito, raddoppiando ad ogni clic successivo la scala orizzontale. Per ripristinare la visualizzazione precedente si può cliccare sul link "zoom out" in alto a destra su ciascun grafico. Quando il grafico è ingrandito è possibile trascinarlo verso destra o sinistra per spostarsi nell'asse temporale.
  • Alert Superamento soglie: in caso di superamento dei livelli di allarme (Warning o Alarm), viene mostrato per 48 ore a fianco del nome della centrale, nella legenda del grafico, un avvertimento simile a questo: ; al clic sull'avvertimento si accede al grafico dettagliato.

Al clic sul link "Cruscotto" si accede ad una pagina in cui sono disponibili strumenti di ricerca sugli eventi di Warning e Alarm e sui dati storici. In particolare:

  • Warning e Allarmi: nella parte sinistra del cruscotto sono riepilogati gli ultimi 10 eventi occorsi nell'intera regione Emilia Romagna; al clic sul link "WARNING" o "ALARM" si accede al grafico relativo all'evento specifico. Utilizzando la form di ricerca, possono essere fatte ricerche sugli eventi occorsi in uno specifico periodo temporale.
  • Dati dal 01/01/2015: nella parte destra del cruscotto si trovano 2 maschere di ricerca.
    Nella prima, selezionando una delle aree o una delle province, e specificando un intervallo temporale e un valore, si possono ricercare tutte le letture uguali e superiori al valore impostato nell'intervallo di tempo interessato a partire dal 01 Gennaio 2015. Utilizzando il link Archivio Anni precedenti si accede ad una pagina in cui è possibile ricercare i dati storici relativi ad un'area o ad una centrale dal 2013 al 2014 partendo da una soglia di 3 chiamate.
    Nella seconda, selezionando una delle aree o una delle province, e specificando una data e un orario, si possono vedere i dati dei campionamenti effettuati nell'intervallo che va da un'ora prima a un'ora dopo.
  • Picchi mensili e giornalieri: sono presenti due collegamenti: "Picchi mensili diurni/notturni" e "Picchi giornalieri diurni/notturni"; nel primo caso per visualizzare il grafico devono essere selezionati una delle aree o una delle province e l'anno, nel secondo caso l'area o la provincia e il mese.